Autore

L’autore (dal latino auctor, derivato dallo stesso tema di auctus, participio passato del verbo augeo “aumentare”, ma anche dalla radice di auctoritas, “autorità”), in senso archetipico, è l’iniziatore di qualcosa, “colui che fa aumentare” l’insieme dello scibile e del fruibile.

Come ci dice la Treccani:

Chi ha prodotto un’opera letteraria, scientifica o artistica in genere, rispetto all’opera stessa: l’a. del libro, della commedia, della tragedia, del monumento; tela d’a. ignoto; diritti d’a., il complesso dei diritti, morali e patrimoniali, riconosciuti dalla legge agli autori di opere letterarie o artistiche, per la tutela, la diffusione e lo sfruttamento economico delle loro opere. In partic., opera d’autore (e quadro, ritratto, statua, monumento, canzone d’autore), composta da scrittore o artista noto e illustre, e perciò di riconosciuto valore; la locuz. agg. d’autore è spesso usata in contrapp. ad anonimo, e in questa accezione è stata recentemente usata con valore estens., riferita a creazioni e produzioni anche non artistiche, che recano l’impronta della personalità di chi le ha ideate o prodotte.

Nell’ambito editoriale:

  • l’autore: è colui che detiene la proprietà intellettuale del contenuto del libro o del prodotto editoriale. Può avere un contratto di esclusiva con un singolo editore o lavorare in proprio per più gruppi editoriali;

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *